Iscrizioni

Iscrizioni Online per l’anno scolastico 2018/2019: i Licei al primo posto

Il 6 febbraio si sono chiuse le iscrizioni per il nuovo anno scolastico 2018/2019, per le classi prime delle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado.
Si sono iscritti 1.455.850 studenti: il 71,8% delle famiglie ha fatto domanda online, senza l’ausilio delle scuole. Una percentuale molto elevata se si tiene conto anche che le iscrizioni online sono obbligatorie per le scuole statali e facoltative per le scuole paritarie.

Le iscrizioni riguardano anche i corsi di istruzione e formazione dei Centri di formazione professionale regionali delle regioni che hanno aderito alla procedura: Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana e Veneto.

Il procedimento online è perfezionabile tramite lo SPID, il sistema unico di identità digitale che con un’unica registrazione, permette di accedere a tutti i siti web e servizi della Pubblica Amministrazione. Il servizio è completamente gratuito, supportato da vari provider autorizzati e certificati dal Ministero e dal Governo (Tim, Poste Italiane, Register.it, Namirial, Intesa, Aruba.it, Sielte e InfoCert)

Una volta ottenuti username e password, l’utente può registrarsi e accedere a tutti i servizi.

Il ministro Valeria Fedeli riguardo alle iscrizioni online ha dichiarato: “Le iscrizioni rappresentano sempre un momento cruciale per le ragazze e i ragazzi, per le loro famiglie. Le procedure on line costituiscono una importante facilitazione per chi deve fare la propria scelta e anche per le scuole che possono gestire in modo più rapido le domande. Si tratta di una importante innovazione che il Ministero ha introdotto ormai da qualche anno e che cerchiamo di migliorare per rendere il servizio sempre più efficiente”.

Di certo il servizio quest’anno è stato molto apprezzato, come è emerso dai dati raccolti dal MIUR riportati a inizio articolo.

Analizzando invece i dati raccolti dal Ministero dell’Istruzione riguardo alle scelte delle scuole è emerso che gli studenti preferiscono il Liceo (55,3% ha optato per un indirizzo liceale), soprattutto le ragazze.

Di seguito la percentuale relativa alle scelte effettuate dai ragazzi per l’anno scolastico 2018/2019.

Per quanto riguarda la distribuzione geografica invece, il Lazio è la regione con maggiori iscritti al liceo (68,1%), mentre il Veneto è il fanalino di coda, ma allo stesso tempo è la prima per la scelta degli Istituti tecnici (39,2%). Mentre per gli iscritti negli Istituti professionali, al primo posto c’è la regione Basilicata (16,8%).