Inserimento in graduatoria per i Diplomati Magistrali: la sentenza a Febbraio 2019

Il 12 dicembre il Consiglio di Stato si è riunito in Adunanza Plenaria in merito all’esclusione dalle graduatorie ad esaurimento dei diplomati magistrali. In questa occasione il Collegio del Consiglio, prendendo atto dell’importanza della questione, ha optato per un rinvio. E’ quindi fissata per il 20 febbraio una nuova Adunanza Plenaria in cui si attende la sentenza definitiva.

La sentenza di febbraio cosa cambierà?

In caso di esito positivo, i docenti diplomati magistrali avranno diritto all’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento, e in caso avessero partecipato al concorso straordinario anche nelle graduatorie di merito. Ricordiamo che per le assunzioni si attinge in  egual misura alle due graduatorie, ma poiché in alcune regioni le graduatorie del concorso 2016 sono ancora piene, sarebbe in questi casi privilegiata la scelta in queste ultime.

I docenti con sentenze passate in giudicato non sarebbero in ogni caso ammessi alle graduatorie.

In caso di esito negativo, è plausibile che la questione prosegua con un ricorso in Cassazione. Nell’attesa, la strada percorribile per i Diplomati magistrali sarebbe quella del Concorso straordinario e poi di quello ordinario.