contratto-di-governo

Contratto di governo Lega-M5S: cosa prevede per l’istruzione

All’interno del Contratto di Governo stipulato da Lega e MoVimento 5 Stelle, il capitolo 22 riguarda la scuola e il capitolo 30 l’Università e la Ricerca.

  • Scuola: sono molti i temi oggetto dei cambiamenti proposti dal Governo; in particolare: le “classi pollaio” ovvero il sovraffollamento delle classi, che al momento contengono oltre 30 studenti, inficiando la qualità dell’insegnamento; l’edilizia scolastica, sempre più decadente; la questione dei diplomati magistrali (argomento che è stato affrontato anche nel recente Decreto Dignità); e il precariato del personale scolastico. È stato delineato anche il problema dell’inclusione scolastica, delle nuove tecnologie e strumenti a disposizione degli alunni e infine il fenomeno dell’alternanza scuola-lavoro.

 

  • Università e Ricerca: il nuovo Governo vuole incrementare ulteriormente gli investimenti nell’università e nella ricerca, includendole maggiormente nello sviluppo culturale, scientifico e tecnologico. È in programma la riforma del sistema dell’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM); si vuole rendere più meritocratico e trasparente il sistema di reclutamento dei docenti, adeguandolo alle reali esigenze scientifico-didattiche degli atenei e garantendo il regolare turn-over dei professori. Sono previste nuove norme per agevolare l’accesso degli studenti ai più alti gradi di studi, ampliando la possibilità di beneficiare della totale esenzione delle tasse universitarie. Un altro aspetto affrontato è quello delle lauree professionalizzanti e degli ITS (Istituti Tecnici Superiori), con l’obiettivo di aumentare il numero di studenti in questi percorsi di formazione terziaria. Sarà incentivata l’offerta formativa on line e telematica delle università statali attraverso finanziamenti finalizzati, nonché meglio regolamentata l’offerta formativa delle università telematiche private.

 

Questi riportati sono solo alcuni punti che troverete all’interno del Contratto di Governo, se volete consultare la versione integrale la trovate a questo link.