afasia di broca

Tutto quello che devi sapere sull’afasia di Broca

L’afasia di Broca è la perdita della normale capacità linguistica dovuta ad una lesione dell’area di Broca.

Rispetto ad altre afasie quella di Broca è relativa solo alla produzione del linguaggio non anche alla comprensione.

Questo tipo di afasia come abbiamo precedentemente sottolineato è legata a malattie quali ictus, tumori cerebrali  o traumi, e prevede una serie di problematiche legate al linguaggio:

  • Discorsi poco fluenti
  • Mancanza totale di grammatica
  • Deficit grammaticale
  • Difficoltà ad articolare concetti complessi

Tra le varie afasie  questa presenta un tipo di linguaggio non fluente, poiché proprio legata alla incapacità espressiva. E’ definita infatti anche afasia non fluente, contrariamente alle afasie fluenti in cui l’eloquio è ricco ma mancante di significato o privo di comprensione.

 

Quali sono le cause?

Le cause sono da riscontrarsi in traumi più o meno gravi al lobo frontale, per la precisione nella circonvoluzione frontale inferiore del cervello dove è situata appunto l’area di Broca.

 

Gli Ictus sono la prima causa di questa patologia, ma spesso può essere causata anche da:

  • Tumori al cervello che si trovano nell’area di Broca
  • Tumori al cervello in prossimità dell’area di Broca
  • Encefalite, cioè infiammazione del cervello
  • Morbo di Alzheimer, o altre forme di demenza frontotemporale

 

L’ictus e l’afasia di Broca

 

Le statistiche dicono che il 12% delle afasie è causata da Ictus.

Ma come avviene ciò?

L’ictus è in medicina una mancanza di rifornimento sanguigno ad una area del cervello. Questo mancato rifornimento causa lesioni e disfunzioni nelle aree celebrali colpite poiché private di ossigeno e quindi soggette in casi gravi a necrosi.

Per evitare l’afasia di Broca causata da Ictus è necessario che si segua un corretto regime alimentare e che si evitino alcuni fattori di rischio come:

  • Fumo
  • Ipertensione
  • Sedentarietà
  • Sovrappeso
  • Ipercolesterolemia
  • Trigliceridi alti
  • Pratica attività sportive che hanno alta percentuale di traumi alla testa (rugby, sci, football americano…)
  • Invecchiamento e quindi la demenza senile
  • Mezzi per spostarsi che implichino rischi per traumi alla testa

Quale la differenza con l’area di Wernicke?

L’afasia di Wernicke è un tipo di afasia fluente, che però prevede una totale mancanza di comprensione del linguaggio parlato e scritto, di calcolo e di gestione dello spazio tempo.

Capita a volte che le due afasie compaiano insieme nello stesso paziente, causate entrambe da forte trauma o da un ictus che ha colpito più aree del cervello.