Biologi nutrizionisti

Ordine nazionale dei biologi nutrizionisti: qualifiche e competenze

Ordine nazionale dei biologi nutrizionisti:  cosa fa il nutrizionista e come si diventa nutrizionista?

Il nutrizionista, in Italia, è frequentemente un biologo, le cui conoscenze ed il cui percorso di studio permettono di redigere programmi nutrizionali in base alle esigenze dei pazienti.

Raramente il nutrizionista è anche medico: l’iter formativo di medicina e chirurgia solitamente non offre competenze specifiche nella nutrizione, quindi è necessario proseguire gli studi, conseguendo per esempio la specializzazione in scienza dell’alimentazione.

Anche per la figura del nutrizionista è indispensabile conseguire l’esame di stato, il cui superamento permette di iscriversi all’albo ed esercitare.

Il nutrizionista ha vari organi istituzionali a cui far riferimento tra cui:

  • INRAN(Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione)
  • ONB(Ordine nazionale biologi)
  • ASPENI(Associazione professionale etologi e nutrizionisti italiani)
  • ABNI (Associazione biologi nutrizionisti italiani)

 

COSA FA IL NUTRIZIONISTA

Il nutrizionista, tramite analisi specifiche (metabolismo basale, composizione corporea, analisi nutrizionali ecc.) ed in funzione di stile di vita, patologie e necessità del paziente,  elabora programmi dietetici specifici e personalizzati.

Si può occupare inoltre di elaborare diete per comunità (scuole, aziende) in base alle attività svolte ed al fabbisogno energetico e si occupa, infine di informazione ed educazione alimentare e statistiche alimentari.

 

LEGGE IN ITALIA

Per la legge italiana, il nutrizionista che non sia anche medico, non può prescrivere farmaci.

Per i laureati in biologia, iscritti nella sezione A dell’ordine dei biologi e che abbiano ricevuto, dall’ordine, il nulla osta per esercitare come nutrizionisti, non vi è alcun obbligo di specializzarsi in scienze dell’alimentazione ma è vivamente consigliato.

Hanno accesso alla sezione A dell’ordine dei biologi, i laureati in Biologia, Biotecnologie (mediche, veterinarie e farmaceutiche, agrarie, industriali), scienze della nutrizione, scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio.

La legge che regola la professione del biologo è la n.396 del 24-05-1967 e nella fattispecie, all’articolo 3 sono elencate le competenze che ne sono oggetto:

  • Classificazione e biologia degli animali e delle piante
  • Valutazione dei bisogni nutritivi ed energetici dell’uomo, degli animali e delle piante
  • Problemi di genetica dell’uomo, degli animali e delle piante.