Afasia: che cos’è e come si cura?

L’afasia è legata ad una lesione nella parte del cervello che controlla il linguaggio ed è molto comune negli adulti che hanno subito Ictus.

L’afasia può dipendere anche da problematiche legate al nervo facciale o alla laringe e a tutti i muscoli articolatori del viso, ma questo tipo di afasia non compromette la comprensione del linguaggio altrui o dei numeri.

Esistono diverse tipologie di afasie:

  • Afasia espressiva (non fluente): chi è affetto da questo tipo di afasia sa bene quello che vuole dire ma non riesce ad esprimersi, sia in forma scritta che orale
  • Afasia wernick (fluente): le persone affette da questa afasia riescono a sentire le voci e a leggere, ma non riescono ad interpretare bene il messaggio e spesso non riescono a comunicare bene.
  • Afasia anomica: l’individuo non riesce a trovare le parole giuste quando parla o quando scrive.
  • Afasia globale: la persona affetta da questa forma di afasia non riesce a comprendere linguaggio verbale e scritto, e non riesce ad esprimersi in nessun modo. E’ il tipo di afasia da post ictus.
  • Afasia progressiva primaria: la persona che ne viene affetta perde progressivamente la comprensione del linguaggio scritto e parlato, e non comprende discorsi lunghi. E’ un’afasia molto rara per la quale però non c’è alcun tipo di cura.

Quali sono i sintomi?

I sintomi sono vari e dipendono dalla lesione al cervello e dal suo posizionamento

Qualora la lesione sia nella parte frontale del cervello gli individui colpiti da questo tipo di lesione hanno un parlare irregolare e non fluente ma se ne capisce il senso.

Qualora la lesione sia nella parte posteriore del cervello invece il parlare è fluido e regolare, ma il problema sono i concetti e l’individuazione di parole adatte al contesto, per cui il loro parlare è concettualmente incomprensibile.

Tra gli altri sintomi è facile riscontrare i seguenti:

  • Difficoltà nell’individuare parole adatte al contesto
  • Invenzione di parole
  • Utilizzo di parole non adatte al contesto e invenzione di frasi con disinvoltura
  • Difficoltà a formare frasi
  • Non capire quello che dicono gli altri
  • Non capire le battute degli altri ma cogliere solo il significato letterario della parola
  • Difficoltà a leggere libri
  • Problemi con la numerazione

Le cause principali

  • Tumore cerebrale
  • Lesione alla testa grave
  • Ictus
  • Infezione
  • Convulsioni
  • Emicrania
  • Ischemia transitoria
  • Malattie degenerative neuronali

Chi effettua la diagnosi?

Solitamente il logopedista è chiamato in causa ad effettuare la diagnosi, valutando le capacità di comprensione ed espressione linguistica, di elaborazione di calcolo e di elaborazione contenuti di significato.

Come si cura?

Molte delle afasie su citate possono essere guarite subito dopo l’avvenimento che le ha causate. Solitamente la terapia prevede farmaci per migliorare il flusso sanguigno al cervello e incrementare eventuali elementi chimici persi.

Inoltre è essenziale la terapia con il logopedista che mette in atto pratiche di comunicazione.

Sei interessato a una formazione specifica?

Guarda i nostri corsi di Formazione a distanza (FAD).

Puoi ottenere crediti ECM