I titoli necessari per i profili di educatore: legge Iori e Dlgs 65/17

I titoli necessari per la qualifica di educatore in base alla Legge Iori e al Dlgs 65/17: il conseguimento dei 60 CFU non è necessario a tutti gli educatori.

La legge di Bilancio 2018 (commi 594 – 601) definisce il profilo dell’educatore professionale socio-pedagogico e del pedagogista ed indica i titoli di studio necessari per l’accesso alla professione e gli ambiti in cui si potrà operare.

Le disposizioni della Legge di Bilancio 2018 non riguardano gli educatori dei servizi per l’infanzia, il cui profilo è normato dal Dlgs 65/17 sul sistema 0-6.

La cosiddetta “legge Iori” (L. 205/2017), invece, regola la riqualificazione degli educatori che lavorano in servizi diversi da quelli dell’infanzia, per cui è previsto un regime transitorio di 3 anni, entro il quale gli interessati dovranno acquisire 60 CFU per ottenere la qualifica. La legge di Bilancio specifica i requisiti per poter conseguire i 60 CFU:

“coloro che, alla medesima data di entrata in vigore, sono in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  1. a) inquadramento nei ruoli delle amministrazioni pubbliche a seguito del superamento di un pubblico concorso relativo al profilo di educatore;
  2. b) svolgimento dell’attività di educatore per non meno di tre anni, anche non continuativi, da dimostrare mediante dichiarazione del datore di lavoro ovvero autocertificazione dell’interessato ai sensi del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445;
  3. c) diploma rilasciato entro l’anno scolastico 2001/2002 da un istituto magistrale o da una scuola magistrale.”

I 60 crediti non sono necessari agli educatori dell’infanzia, che possono tuttavia conseguirli ottenendo la relativa qualifica, per poter lavorare negli altri servizi educativi.

I titoli specifici per gli educatori di infanzia sono regolati dal Dlgs 65/17, e li riportiamo nella tabella sottostante:

A regime A partire dal 2019/2020 e comunque dall’attivazione dei percorsi previsti dal DM 378/18 da parte delle Università:

  1. La laurea in scienze dell’educazione (L19) con indirizzo specifico per educatori dei servizi educativi per l’infanzia come da allegato B al DM 378/18
  2. La laurea in Scienze della formazione primaria integrata da un corso di specializzazione per complessivi 60 crediti formativi universitari regolamentato dal Dm 378/18
Titoli che restano validi se conseguiti prima dell’attivazione dei percorsi previsti dal DM 378/18 da parte delle Università          – La laurea della classe L19 (senza ulteriori specificazioni)

– La laurea in Scienze della formazione primaria senza il                     corso di specializzazione.

Titoli che restano validi se conseguiti entro
il 31 maggio 2017
I titoli previsti dalle normative regionali per l’accesso al profilo di educatore nei servizi per l’infanzia (0-3). Tali titoli restano validi solo nella Regione che li prevedeva e non in altre se non previsti dalla specifica norma regionale.

 

Per maggiore chiarezza riportiamo anche i link ai documenti ufficiali del Dlgs 65/17 e del DM 378/18.

Renova Consulenza, grazie alla collaborazione con l’Università telematica Pegaso, offre l’opportunità di conseguire i 60 CFU per la qualifica di educatore professionale socio – pedagogico e pedagogista. Per maggiori informazioni sul corso, potete consultare questo link.