Informazioni

Se siete interessati a ricevere informazioni, vi invitiamo a contattarci via email o telefonicamente allo 0544.1878114, oppure a compilare il form sottostante.

L’alimentazione come prevenzione del cancro

Formazione a distanza (FAD)

9 ore

Molti studi oggi indicano con certezza che l’alimentazione sana è in grado di salvaguardare il nostro corpo dall’insorgenza di neoplasie. Le prime ipotesi che l’alimentazione di tutti i giorni può avere a che fare con l’insorgenza o, al contrario, con la prevenzione dei tumori risalgono già agli anni ‘40 del secolo scorso.

Le neoplasie più influenzate da ciò che mangiamo sono quelle che colpiscono il cavo orale, il colon-retto, la mammella, il pancreas, la colecisti, il fegato, l’ovaio, il rene, l’esofago, la prostata, la cervice e il corpo dell’utero.

Anche se una sana alimentazione andrebbe adottata fin dalla più tenera età, secondo molte ricerche un cambio di regime alimentare può apportare benefici anche a pazienti ai quali è stato già diagnosticato il cancro.

Un regime dietetico adeguato ed equilibrato permette di ricevere sostanze che svolgono un ruolo protettivo e/o preventivo nei confronti di determinate condizioni patologiche.

Ci si soffermerà inoltre sulle diverse tipologie di diete vegana, vegetariana e mediterranea.

Medici chirurghi, farmacisti, biologi, chimici, dietisti

Finalità

Il corso è rivolto ai professionisti sanitari che si occupano di prevenzione e di cura delle patologie oncologiche, e approfondisce il ruolo dell’alimentazione nella prevenzione e tutela della salute e nel supporto al paziente in cura. L’obiettivo è di fornire ai professionisti le competenze per guidare il paziente verso un cambiamento salutare che lo accompagnerà nel suo percorso oncologico, sia da un punto di vista alimentare sia come consapevolezza dell’apportare un cambiamento al proprio stile di vita.

Acquisizioni di competenze

Il professionista acquisirà un’approfondita conoscenza dei rischi e dei benefici correlati all’utilizzo di alimenti salutari in grado di aumentare lo stato di benessere dell’individuo contrastando lo stress ossidativo, l’infiammazione e l’insorgenza di patologie croniche, in particolare dei tumori.

Il professionista apprenderà come le varie tipologie di dieta e di alimenti smart possano essere utili in caso di patologie oncologiche, al fine di aiutare il paziente ad affrontare al meglio le cure mediche alle quali è sottoposto come le terapie oncologiche.

Obiettivo formativo
Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere (18)

  1. Il cancro

– Definizione di cancro

– Cause e fattori di rischio del cancro

– Carcinogenesi

– L’importanza della prevenzione primaria e secondaria

– Le regole per una sana alimentazione

– Le tipologie di cancro più frequentemente legate all’alimentazione e allo stile di vita

– Gli alimenti che favoriscono l’insorgenza del cancro

  1. Dieta vegetariana

– Cosa significa “vegetariano”

– La piramide alimentare vegetariana

– Dieta vegetariana e cancro

  1. Dieta mediterranea

– Basi della dieta mediterranea

– La piramide alimentare

  1. Dieta vegana

– Cosa significa “vegano”

– La piramide alimentare vegana

– Dieta vegana e cancro

  1. Obesità e cancro

– Cos’è l’obesità

– I fattori che favoriscono l’obesità

– Le tipologie di tumori favorite dall’obesità

  1. Smart food

– Il cervello: ama grasso e dolce

– I cibi che mimano il digiuno

– Cosa sono gli smart food

– Quali sono gli smart food: caratteristiche di ognuno

Il corso viene erogato sulla nostra pratica piattaforma e-learning, sempre disponibile online, 24h su 24h.

In questo modo il corso sarà sempre a disposizione del discente, tramite qualsiasi dispositivo, anche mobile (smartphone e tablet, Android e Apple iOS).

Sulla nostra piattaforma sono sempre disponibili i seguenti strumenti didattici:

  • Videolezioni on-line;
  • Documenti cartacei appositamente preparati;
  • Bibliografia e sitografia (link di riferimento consigliati dal docente per approfondimenti).

Dott.ssa Shuela Curatola

Condividi