concorso sostegno

Corsi di specializzazione per il sostegno: in primavera il bando

La carenza di docenti di sostegno è un problema reale: la figura è molto richiesta e il numero di persone formate è esiguo rispetto alle reali esigenze.

Per questo motivo il MIUR ha deciso di indire un nuovo concorso di specializzazione TFA per il 2019: il bando è previsto per questa primavera. Nella bozza del decreto, è per ora confermata l’abilitazione tra i requisiti, e si estende l’accesso anche ai laureati in possesso dei 24 CFU: in questo caso occorre la laurea specialistica/magistrale.

La bozza del decreto prevede una prova preselettiva, una prova scritta e una prova orale. Si parla di 40mila posti nel prossimo triennio, da ripartire tra infanzia, primaria e secondaria.

I requisiti

I requisiti per la scuola di infanzia e primaria sono, in alternativa:

  • Laurea in Scienze della formazione primaria
  • diploma magistrale e diploma sperimentale ad indirizzo linguistico conseguiti presso gli istituti magistrale entro l’a.s. 2001/02.
  • analogo titolo conseguito all’estero  e riconosciuto in Italia come equipollente

I requisiti di accesso per la secondaria sono stati ridefiniti dalla nuova legge di bilancio. In base alla bozza del decreto, al momento potrebbero essere:

  • abilitazione all’insegnamento in una delle classi di concorso del grado che si richiede
  • laurea + 24  CFU

Saranno in ogni caso previsti dei corsi di specializzazione per i docenti di sostegno: una delle novità sarà l’apprendimento della lingua dei segni specifica per comunicare con gli alunni sordi