concorso

Novità sul concorso per i non abilitati con 3 anni di servizio

Torniamo a parlare del secondo concorso atteso per quest’anno, quello per i docenti non abilitati con almeno 3 anni di servizio.

I futuri docenti che rientrano in questa categoria, potranno partecipare ogni due anni a speciali sessioni concorsuali a loro dedicate.

Il concorso prevede due prove:
prova scritta: utile a valutare il grado delle conoscenze del candidato su una specifica disciplina, scelta dall’interessato tra quelle afferenti alla classe di concorso. Nel caso delle classi di concorso concernenti le lingue e culture straniere, la prova deve essere prodotta nella lingua prescelta.
prova orale: di carattere didattico-metodologico.

Una volta superato il concorso, i futuri docenti dovranno aspettare lo scorrimento della graduatoria di merito regionale, per poter partecipare al primo anno del percorso FIT, al fine di acquisire il diploma di specializzazione. A differenza dei neo diplomati, i docenti con 36 mesi di insegnamento sono esonerati dalle attività del secondo anno del percorso FIT e dall’acquisizione dei crediti previsti per il secondo e terzo anno. Concluso il primo anno di FIT passeranno direttamente alle attività previste per il terzo, svolgendo supplenze su posti vacanti nell’ambito territoriale di appartenenza.

Al termine del terzo anno del percorso, previo superamento dell’esame finale, accederanno al ruolo. La scelta dell’ambito scolastico definitivo di assegnazione del docente, al momento dell’accesso al ruolo, è effettuata dagli interessati nell’ordine della graduatoria stilata in base al punteggio conseguito nell’esame finale.

Come avevamo specificato in questo articolo, il requisito dei 3 anni di servizio, anche non continuativi, deve essere maturato negli otto anni precedenti il termine di presentazione della domanda di partecipazione al concorso. Non sono state indicate nel decreto differenze particolari tra servizio nelle scuole statali e paritarie, facendo supporre che sia valido anche il servizio svolto presso tali scuole.

Si può partecipare al concorso per un’unica regione per tutte le classi di concorso o tipologie di posto per le quali il candidato abbia maturato un servizio di almeno un anno.