Docenti precari ammessi al Concorso Dirigenti Scolastici: accolto il ricorso al TAR Lazio

Il TAR Lazio ha accolto il ricorso presentato dal sindacato Anief sull’illegittimità del bando nella parte relativa all’esclusione dei docenti precari dalla selezione per diventare Dirigenti Scolastici.

Il Bando di concorso emanato ai sensi del D.M. 138/2017, in maniera analoga al Bando del 2011, escludeva i lavoratori precari con 5 anni di servizio, in violazione della Direttiva Comunitaria 1999/70/CE: sulla base della normativa comunitaria, la possibilità di partecipare alla selezione andrebbe estesa non solo ai docenti precari, ma anche ai docenti neo-immessi in ruolo o che ancora non hanno superato l’anno di prova.

L’accoglimento del ricorso da parte del Tar Lazio apre le porte al verificarsi di situazioni analoghe a quanto verificatosi nel 2011, quando i precari, inizialmente esclusi, vennero poi ammessi al concorso tramite i ricorsi.

Si attende di conoscere come agirà il Miur: la platea di candidati che dovrà concorrere per 2524 posti, è ora potenzialmente molto più ampia.