non abilitati

Concorso non abilitati: prime notizie sullo svolgimento delle prove

È uscita l’anteprima della bozza del decreto volto a disciplinare il concorso riservato ai docenti non abilitati con 3 anni di servizio e il concorso pubblico (per i non abilitati che hanno dovuto conseguire i 24 CFU), per docenti della scuola secondaria. Entrambi i concorsi sono previsti dal decreto legislativo n. 59/2017 – “D.P.R. in attuazione dell’articolo 3, comma 6 del Decreto Legislativo 13 aprile 2017, n. 59 in merito al Concorso per l’accesso al Percorso di formazione iniziale, tirocinio e inserimento per l’accesso alla professione docente.”

Renova consulenza ti propone due corsi per prepararti al concorso riservato e al concorso pubblico con due percorsi specifici:

  • Corso per concorso docenti non abilitati
  • Corso per concorso docenti non abilitati + sostegno

Svolgimento e prove per il concorso riservato (non abilitati con 3 anni di servizio anche non continuativi)

Sono previste:

  • Prova scritta o scritto – grafica: valuta le conoscenze e le competenze del candidato su una specifica disciplina, scelte dall’interessato tra quelle attinenti alla propria classe di concorso. Sono previsti 8 quesiti a risposta aperta.
  • Prova orale: si compone di una lezione simulata preceduta da una illustrazione delle scelte dei contenuti, didattiche e metodologiche, della durata massima di 45 minuti. Ciascun candidato estrae la traccia su cui svolgere la prova 24 ore prima dell’orario programmato per la propria prova.
  • Valutazione dei titoli
  • Percorso FIT di due anni
  • Immissione in ruolo

I punteggi assegnati per le varie prove sono suddivisi in questa maniera:

Punteggio Massimo Punteggio Minimo Punteggio per quesito
Prova Scritta o scritto- grafica 80 56 Da 0 a 10
Prova Orale 80 56 /
Valutazione titoli 40 / /

Svolgimento e prove per il concorso pubblico (non abilitati)

Sono previste:

  • Prova scritta o scritto – grafica: valuta le conoscenze e le competenze del candidato su una specifica disciplina, scelte dall’interessato tra quelle attinenti alla propria classe di concorso. Sono previsti 6 quesiti a risposta aperta.
  • Seconda prova scritta: valuta le conoscenze e le competenze del candidato sulle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche. Sono previsti 4 quesiti a risposta aperta.
  • Prova orale: consiste in un colloqui di durata massima di 45 minuti. Valutano le conoscenze e competenze delle discipline del candidato in tutte le discipline che fanno parte della sua classe di concorso, incluse le conoscenze e competenze sulle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche. La prova verifica anche la conoscenza di una lingua straniera europea almeno a livello B2 e il possesso di abilità informatiche di base. Ciascun candidato estrae le domande della propria prova all’inizio della medesima.
  • Valutazione dei titoli
  • Percorso FIT di tre anni
  • Immissione in ruolo

I punteggi assegnati per le varie prove sono suddivisi in questa maniera:

Punteggio Massimo Punteggio Minimo Punteggio per quesito
Prova Scritta o scritto- grafica 60 42 Da 0 a 10
Seconda prova scritta 20 14 Da 0 a 5
Prova Orale 80 56 /
Valutazione titoli 40 / /

 

Svolgimento e prove per il concorso pubblico (non abilitati) per il sostegno

Chi svolgerà il concorso per il posto di sostegno sono previste:

  • Prova scritta o scritto -grafica: valuta le conoscenze e le competenze del candidato su una specifica disciplina, scelte dall’interessato tra quelle attinenti alla propria classe di concorso. Sono previsti 6 quesiti a risposta aperta.
  • Seconda prova scritta: valuta le conoscenze e le competenze del candidato sulle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche. Sono previsti 4 quesiti a risposta aperta.
  • Prova aggiuntiva per il sostegno: valuta le conoscenze e le competenze del candidato sulla pedagogia speciale, didattica per l’inclusione scolastica e sulle relative metodologie. Sono previsti 6 quesiti a risposta aperta.
  • Prova orale: consiste in un colloqui di durata massima di 45 minuti. Valutano le conoscenze e competenze delle discipline del candidato in tutte le discipline che fanno parte della sua classe di concorso, incluse le conoscenze e competenze sulle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche. La prova verifica anche la conoscenza di una lingua straniera europea almeno a livello B2 e il possesso di abilità informatiche di base. Ciascun candidato estrae le domande della propria prova all’inizio della medesima.
  • Valutazione dei titoli
  • Percorso FIT di tre anni
  • Immissione in ruolo

I punteggi assegnati per le varie prove sono suddivisi in questa maniera:

Punteggio Massimo Punteggio Minimo Punteggio per quesito
Prova Scritta o scritto- grafica 18 12,6 Da 0 a 3
Seconda prova scritta 6 4,2 Da 0 a 1,5
Prova aggiuntiva 140 98 Da 0 a 17,5
Prova Orale 24 16,8 /
Valutazione Titoli 12 / /

 

Il totale dei punti assegnabili è 200 per tutte le casistiche sopra riportate. La valutazione dei titoli sarà effettuata solo dopo il superamento della prova orale.