concorso-DSGA

Concorso DSGA: quando ci sarà?

Il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, in una intervista a “La Verità”, ha delineato ancora una volta quali sono le linee guida del suo mandato e ha fatto il punto della situazione sui provvedimenti già attuati (via chiamata diretta, bonus merito esteso anche ai docenti precari, soluzione diplomati magistrale) e quelli che saranno messi in campo a breve: il concorso DSGA e la valutazione dei Dirigenti Scolastici.

Il concorso DSGA permetterebbe di ricoprire circa 2.400 posti liberi, come avevamo già accennato in questo articolo e dovrebbe essere composto da 3 prove.

Può partecipare chi possiede, come indicato nella tabella B allegata al CCNL:

  • Il diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, sociali o amministrative, economia e commercio;
  • I diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 64, 71, 84, 90 e 91;
  • Le lauree magistrali (LM) corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009.

Possono inoltre partecipare gli assistenti amministrativi che, alla data di entrata in vigore della legge di Bilancio (01/01/2018), hanno maturato almeno tre anni interi di servizio, negli ultimi otto, nelle mansioni di direttore dei servizi generali ed amministrativi.

Il concorso doveva svolgersi nella primavera 2018, ma lo stallo del Governo ha fatto rinviare tutta la procedura, come molti altri provvedimenti. Il Miur a inizio giugno ha convocato i sindacati per informarli che l’iter di pubblicazione sarebbe in via di conclusione. Le condizioni attuali suggeriscono che in autunno si potrebbe avere una data certa.